19 aprile 2016 | by La Redazione Liguria IDV
La Spezia:Idv, noi esclusi da riunioni, intervenga Ermini

“L’esclusione dell’Italia dei Valori dall’ennesima riunione dimaggioranza spezzina, segnatamente di quella che si è svolta ieri nelPalazzo comunale, è politicamente intollerabile. Ancora una volta ladignità e il ruolo di un partito alleato, che ha contribuitoall’elezione dell’attuale sindaco ed alla vittoria di un’interacoalizione, sono stati calpestati. A questo punto chiediamol’intervento del Commissario Pd Ermini affinchè garantisca […]

“L’esclusione dell’Italia dei Valori dall’ennesima riunione di
maggioranza spezzina, segnatamente di quella che si è svolta ieri nel
Palazzo comunale, è politicamente intollerabile. Ancora una volta la
dignità e il ruolo di un partito alleato, che ha contribuito
all’elezione dell’attuale sindaco ed alla vittoria di un’intera
coalizione, sono stati calpestati. A questo punto chiediamo
l’intervento del Commissario Pd Ermini affinchè garantisca il
ripristino di un corretto rapporto tra partiti alleati e allontani
ogni sospetto di conventio ad excludendum a nostro danno”.
A dirlo è Paolo Carbonaro, segretario regionale dell’Italia dei
Valori, che ha peraltro ricordato “di aver incontrato il sindaco
Federici proprio poco tempo fa, occasione nella quale gli ho avanzato
la richiesta ufficiale del partito spezzino circa un nostro maggiore
coinvolgimento nelle decisioni della città. Invito che, evidentemente
ed inspiegabilmente, è stato clamorosamente disatteso”.
“Chiediamo, dunque, – ha osservato – che il tema da noi posto diventi
prioritario nel confronto tra i partiti del territorio. E’ una
questione di dignità politica da difendere, che per noi è un valore
irrinunciabile e non negoziabile”.

Leave a Reply

— required *

— required *



Indirizzo Nazionale:
Via di Santa Maria in Via, 12 00187 - Roma

Telefono Nazionale
06-69923306

Email: info@italiadeivalori.it
Le nostre immagini
Ultimi Tweet
'footernav', 'container' => '')); ?>
Italia dei Valori - Liguria | Tutti i diritti riservati ©